lunedì 14 luglio 2008

Naked City: Grand Guignol (1992)


"Grand Guignol" è il secondo lavoro targato Naked City, ed è quello che segna l'entrata nel pieno del progetto sperimentale, mentre il primo poteva esserne considerato il manifesto, proclamato a gran voce da Zorn. Da qui l'ascolto diventa accessibile a pochi amanti del genere, essendo la ricerca avanguardistica sempre più snaturata ed esasperata. Le peculiarità del primo episodio, da "Grand Guignol" in poi, sono portate all'estremo, avvicinandosi sempre di più al noise vero e proprio.
L'ascolto è quindi (caldamente) consigliato solo ai più forti di stomaco, o semplicemente ai cultori più accaniti di Zorn.


Tracklist:
1. Grand Guignol (17:40)
2. La Cathédrale Engloutie (6:24)
3. Three Preludes Op. 74: Douloureus, Déchirant (1:17)
4. Three Preludes Op. 74: Très Lent, Contemplatif (1:42)
5. Three Preludes Op. 74: Allegro Drammatico (:48)
6. Prophetiae Sybillarum (1:46)
7. The Cage (2:00)
8. Louange Á l'Éternité de Jésus (7:07)
9. Blood Is Thin (1:00)
10. Thrash Jazz Assassin (:45)
11. Dead Spot (:31)
12. Bonehead (:51)
13. Piledriver (:33)
14. Shangkuan Ling-Feng (1:14)
15. Numbskull (:29)
16. Perfume of a Critic's Burning Flesh (:24)
17. Jazz Snob Eat Shit (:24)
18. The Prestidigitator (:43)
19. No Reason to Believe (:26)
20. Hellraiser (:39)
21. Torture Garden (:35)
22. Slan (:23)
23. The Ways of Pain (:31)
24. The Noose (:10)
25. Sack of Shit (:43)
26. Blunt Instrument (:53)
27. Osaka Bondage (1:14)
28. Shallow Grave (:40)
29. Kaoru (:50)
30. Dead Dread (:45)
31. Billy Liar (:10)
32. Victims of Torture (:20)
33. Speedfreaks (:48)
34. New Jersey Scum Swamp (:41)
35. S&M Sniper (:14)
36. Pig Fucker (:23)
37. Cairo Chop Shop (:22)
38. Facelifter (:54)
39. Whiplash (:19)
40. The Blade (:35)
41. Gob of Spit (:18)

Total Time: 58:31

Line-up:
- Bill Frisell / guitars, keyboards
- Joey Baron / drums
- Bob Dorough / vocals
- Fred Frith / bass, guitars
- Yamatsuka Eye / vocals, bass
- John Zorn / alto saxophone, vocals
- Wayne Horvitz / keyboards


Download:



Buon ascolto!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Thanks!

Anonimo ha detto...

Ed allora diciamolo che questo disco apre il culo in centocinquanta pezzi e poi se li fa tutti alla brace...

Thrash Jazz Assassin!

Bisius

mrgnash ha detto...

Awesome!!