mercoledì 5 novembre 2008

Aporias: Requia for Piano and Orchestra (1998)


Degno successore del celebre “Elegy”, questo “Aporias” va ad aggiungersi alla serie di musica da camera del grande John Zorn. Snodata in 10 movimenti per poco più di mezz'ora, questa “requia” progettata per piano e orchestra si mantiene sullo standard di classica contemporanea con cui Zorn ci ha già stupiti in passato: ma mentre i primi dischi si potevano considerare maggiormente sperimentali, quasi un “saggiare il terreno”, questo disco è già indicatore di una maturità sonora più elevata, di una sicurezza senza precedenti nel suddetto ambito. Eseguita dal pianista Stephen Drury e dall'American Composers Orchestra, quest'opera ha raggiunto un'approvazione molto vasta tra il pubblico professionista e non, oltre ad essere stata esportata in diversi paesi oltreoceano.
Tra momenti misteriosi, brillanti e impetuosi, “Aporias” si guadagna un posto d'onore nel catalogo di Zorn, il quale oramai può vantarsi d'aver superato anche la prova “musica classica”. Imperdibile.

An aporia is an impossible passage and this "Requia" pays tribute to the indomitable creative spirit that negotiates the aporia of life and death. Written for piano soloist, six boy sopranos and full orchestra, Aporias is John Zorn's most accomplished composition to date. Performed in Cologne, Vienna and at Carnegie Hall, this monumental piece, part piano concerto, part Requiem has been universally hailed by performers, composers and audience alike as a new vision of modern orchestral music. Performed here by pianist Stephen Drury, the Hungarian Radio Children's Choir and the American Composers Orchestra under the direction of Dennis Russell Davies, this premiere recording made under the supervision of the composer is an exhilarating experience filled with subtle detail, unusual instrumental colors and emotional power.


Tracklist:
1. Prelude (6:41)
2. Impetuoso (3:33)
3. Con Mistero (3:01)
4. Languendo (2:34)
5. Risentito (2:50) (*)
6. Freddamente (2:32)
7. Religioso (2:05)
8. Drammatico (4:53)
9. Postlude (4:22)
10. Coda (0:47)

Total Time: 33:18

Line-up:
- John Zorn / composer
- American Composers Orchestra / symphonic orchestra
- Dennis Russel Davies / conductor
- Stephen Drury / piano soloist
(*) on track 5
- William Drury / conductor
- William Manley, Craig McNutt, Robert Schultz, Gary Wallen / hand claps


Download:



Buon ascolto!

4 commenti:

mrgnash ha detto...

Zorn really is a genius :) Thanks!

checiap ha detto...

sito molto interessante, grazie di tutto!!

ti volevo solo dire che questo link non è più attivo :)

paloz ha detto...

In realtà funziona. Forse hai selezionato Zshare come opzione di download, che ultimamente dà qualche problema. Megaupload funziona di certo, e credo anche Rapidshare. Grazie comunque dei complimenti :D

checiap ha detto...

ci sono riuscito :)

grazie di tutto.

continua così :D